Manutentori distratti e vandali hanno salutato la partenza della reliquia di San Nicola diretta a Mosca. Nella zona del lungomare Imperatore Augusto, di fronte alla Basilica, pali di segnaletiche stradali completamente sradicati giacciono esanimi per terra nell’area del parcheggio a pagamento; ne restano solo le buche, dove erano posizionati fino a qualche giorno fa.

Lampioni che mancano di una delle tre lampade, marciapiedi visibilmente danneggiati e frantumati. E’ questo lo scenario che si presenta all’indomani del trasferimento della costola di San Nicola in Russia. Che sia un’incivile coincidenza o no, non ci resta che sperare che tutto ritorni al proprio posto, almeno per quando le reliquie del Santo Patrono faranno ritorno in città.

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here