Linea dura nel caso in cui la Digos dovesse accertare “il sistema Petruzzelli”, messo in piedi per la gestione degli appalti, ma Franco Mele, rinviato a giudizio nell’ambito di un’altra indagine resta al suo posto. Per ora il responsabile luci e fonica della Fondazione non si schiod dall’incarico in pieno conflitto d’interesse neppure dopo le pesanti accuse da cui dovrà difendersi nell’udienza preliminare del prossimo 12 gennaio: aver assegnato alla propria azienda, la Crescendo Sistemi Srl, appalti per circa 500mila euro. Nessun cambiamento almeno fino a quando non saranno avviati i nuovi concorsi a tempo determinato per l’assunzione di alcune figure tecniche, compresa quella di responsabile luci e fonica. Un’epurazione soft.

Il presidente Gianrico Carofiglio, di comune accordo con gli altri componenti del Consiglio di Indirizzo, ha indicato alcune linee d’azione: è stato nominato un avvocato che segua tutte le vicende penali in corso. La Fondazione Petruzzelli si costituirà parte civile nel procedimento per abuso di ufficio.
A seguito di una prima indagine interna, sono stati acquisiti atti relativi a bandi e forniture. Lunedì 21 dicembre Carofiglio andrà in Procura per consegnare gli atti in questione e offrire agli inquirenti tutta la necessaria collaborazione.

La stragrande maggioranza di quegli atti sono già a disposizione del pm che ha già iscritto cinque persone nel registro degli indagati. Atti consegnati nell’ambito delle indagini della Digos, partite per la querela che un’azienda fornitrice della Fondazione ha fatto a chi scrive (di cui vi parleremo in seguito e nel dettaglio). In caso contrario adesso staremmo a parlare d’altro e di quanto all’interno del Petruzzelli sono tutti bravi e belli. Nessuna parola, invece, sul ruolo del direttore amministrativo dell’ente, ricoperto dal ragionier Vito Longo, testimone di nozze di Franco Mele. Chssà se gli sarà stato chiesto che c’entra con questa storiaccia e come possa non essersi accorto di niente.

Nei prossimi mesi verranno attivate le necessarie misure di organizzazione interna per impedire il verificarsi di irregolarità e, comunque, per sanzionare anche in via disciplinare gli eventuali responsabili. Il nuovo corso del Petruzzelli è anche una linea di trasparenza e di legalità intransigente. Il nuovo corso, anche perché il vecchio ha lasciato strascichi – che vi racconteremo, anche in una recente gara d’appalto. Si riparte dall’approvazione, con il parere favorevole del Collegio dei Revisori dei Conti, del Bilancio previsionale delle attività per il 2016. Il Bilancio previsionale 2016 è stimato in € 14.543.000,00 milioni.

BILANCIO, CONCORSI, CONTRIBUTI STRAORDINARI DEI SOCI E I PROGETTI PER IL FUTURO

Questo risultato è reso possibile dalla ferma volontà dei Soci Fondatori, Comune di Bari e Regione Puglia, di rendere la Fondazione Petruzzelli un’eccellenza artistica e culturale nell’intero panorama del Mezzogiorno. Il Comune di Bari nei prossimi giorni conferirà alla Fondazione, al pari della Città Metropolitana, un contributo straordinario in conto patrimonio dell’importo di 330.000 euro, consentendo alla Fondazione di abbattere del 66% il Patrimonio netto negativo, consentendo in tal modo che lo stesso a fine 2015 possa scendere da -960.000 euro a -330.000 euro. La Regione Puglia si è impegnata ad azzerare la parte rimanente, portando a compimento uno dei punti fondamentali del Piano di Risanamento della Legge Bray.

Sempre ieri (18 dicembre 2015) è giunta la comunicazione, ricevuta dall’Assessore regionale alla Cultura, Loredana Capone, in cui è stata notificata la decisione della Giunta regionale“…sarà aggiunta una quota straordinaria pari a € 300.000,00 da prelevare dal Capitolo 1110030 “Fondo di riserva per le spese impreviste” e da imputare sul Capitolo 813080. Quota annuale per le attività artistiche della Fondazione lirico sinfonica Petruzzelli e teatri di Bari” in modo da assicurare l’assestamento di bilancio per il 2015.

Sul Bilancio 2016, lAssessore regionale, Loredana Capone, ha comunicato, nella stessa missiva, che il contributo 2016: “…utile alla piena realizzazione del Piano di Risanamento ed in linea con quanto già deliberato dagli altri soci fondatorila previsione di una quota di € 2.500.000,00 anziché gli attuali € 2.000.000,00…”.

Anche per il 2016, la Fondazione Petruzzelli si avvarrà della preziosa presenza di un socio privato, il cui sostegno annuale contribuirà all’attuazione del Piano di Risanamento. Sul fronte delle entrate del 2016, il Consiglio di Indirizzo ha registrato con favore limpegno consistente del Comune di Bari con il contributo di 2.000.000 di euro. Si segnala la prosecuzione delle procedure di contrattualizzazione a tempo indeterminato dei professori dorchestra vincitori del Concorso bandito nel mese di luglio. Dal primo gennaio 2016 la Fondazione Petruzzelli avrà completato il processo di stabilizzazione delle masse artistiche, orchestra e coro.

Di pari passo sono in fase di pubblicazione sul sito istituzionale della Fondazione Petruzzelli le date delle Selezioni del Bando, per assunzioni a termine, dei Reparti Tecnici: Capo reparto luci e fonica, Elettricisti,
Macchinisti e Fonici. Per molti ma non ancora per tutti evidentemente (ndr).

Dalla metà di gennaio 2016 partiranno le selezioni per tali ruoli, articolate in due fasi (Eliminatoria e Finale), che consisteranno in prove scritte, orali e pratiche. Per la Selezione delle figure amministrative, la Fondazione si rivolgerà ad una società specializzata nella gestione del Personale, per la definizione dei profili aziendali necessari a seguito della riorganizzazione portata avanti dal Sovrintendente Massimo Biscardi e condivisa con il Consiglio di Indirizzo.

Il Consiglio di Indirizzo ha preso atto del positivo riscontro, in termini di abbonamenti venduti, dei dati forniti dal botteghino del Teatro: per la Stagione 2016 la Fondazione ha già superato dell80% il numero di abbonati registrato nel 2015. Il percorso di investimento sul pubblico scolastico ha dato ragione alla Fondazione Petruzzelli, in quanto da ottobre 2014 a dicembre 2015, grazie ad un proficuo rapporto con lUfficio scolastico regionale per la Puglia, hanno assistito agli spettacoli dedicati ai più giovani più di 40.000 studenti, di istituti scolastici di ogni ordine e grado, provenienti dallintera regione. Su tali basi, la Fondazione Petruzzelli sta organizzando la propria rinascita, amministrativa e culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here