Sulla vicenda dell’istituto Majorana di Bari e i presunti illeciti nella gestione della preside Petruzzelli si esprime anche l’Unione degli Studenti, l’organizzazione nazionale di stampo sindacale per gli studenti italiani. Facendo eco al nostro articolo in cui denunciavamo quanto verificato dagli ispettori scolastici, l’UdS vede e rilancia con nuovi spunti interessanti.

“Anni di denunce da parte degli studenti: avevamo ragione, la dirigenza ha speculato su di noi! si legge sulla pagina web dell’associazione –Come Unione degli studenti intendiamo esprimerci sull’inchiesta che riguarda la preside Petruzzelli del Majorana. Già in passato abbiamo denunciato dei problemi riguardo il contributo volontario”. Con “contributo volontario”, l’UdS fa riferimento a un tributo che sarebbe stato imposto agli studenti. Secondo l’associazione, ai ragazzi sarebbe stato detto che, senza il pagamento di questa quota, non si sarebbero potuti iscrivere all’anno successivo.

Come Unione degli studenti riteniamo siano necessari degli interventi giudiziari sulla dirigente scolastica – dichiara l’UdS –  La scuola non può essere un’impresa per soddisfare gli interessi di qualcuno ma un luogo di crescita sano per gli studenti che devono poterla vivere serenamente essendo coscienti di ciò che accade poiché coinvolti nelle decisioni”.

La vicenda sta interessando anche organizzazioni a livello nazionale e, attendendo spiegazioni dalla preside, che ancora una volta invitiamo a chiarire, raccogliamo l’appello dell’UdS, invitando la magistratura a fare chiarezza sulla questione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here