L’approvazione è avvenuta con una maggioranza netta, 25 voti a favore contro 5. Nelle previsioni dell’assessore Marco Lacarra, il progetto di interventi pubblici, che partiranno da quest’anno, coinvolge i quartieri periferici del capoluogo pugliese, Japigia, San Girolamo, Santo Spirito.

Infatti, tra le opere che si intendo realizzare, sono previste: la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, la riqualificazione del water front di San Girolamo,  28 alloggi a Japigia per persone con handicap, la realizzazione di un centro polifunzionale a Santo Spirito.

Non manca chi ha considerato il progetto troppo ambizioso in questo regime di austerity imposto dai vertici del governo. In particolare è l’opposizione di Ninni Cea a sollevare il maggior numero di dubbi in merito all’impossibilità di concretizzare opere che sono ancora in via di progettazione.

‹‹A chi raccontate la favola dei 217 milioni da spendere nel 2012, se le entrate per mutuo ammontano a zero? Non ai baresi – ha affermato Cea – Il vostro piano è un elenco di desideri. Avreste dovuto avere il coraggio di inserire solo poche opere, quelle per le quali almeno è stata completa la fase di progettazione››.

Lacarra, però, ha ribadito la sua convinzione nel riuscire a porre in essere il piano, assicurando che ci si affiderà alla vendita del patrimonio immobiliare. Critiche e delusioni sono arrivate da parte dei cittadini che speravano di vedere nel progetto approvato dalla giunta le voci relative alla riqualificazione di via Sparano e ai lavori sul lungomare San Giorgio.

31 luglio 2012

Margherita Micelli Ferrari

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here