Dopo il silenzio, la contestazione. La nuova sconfitta fuori casa ma, soprattutto, l’ennesima prestazione negativa, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Il tifo organizzato barese ha quindi rotto gli indugi e ha annunciato la contestazione verso la squadra durante la prossime seduta di allenamento, prevista per giovedì pomeriggio alle ore 15.00

“Se la classifica considerasse solo le gare giocate in casa – fanno notare Bulldog, i Seguaci della Nord e Re David Bari in un comunicato – il Bari sarebbe primo. Ma è in trasferta che abbiamo un passo da retrocessione diretta che ci penalizza e allo stesso tempo mette a dura prova la pazienza di tutta la tifoseria”.

I tifosi avevano già manifestato il proprio disappunto restando in silenzio nella prima parte di Bari-Latina. Adesso arriva un gesto decisamente più forte: “Visto che nessuno tra gli addetti ai lavori sembri essere in grado di cambiare l’atteggiamento mentale della squadra in trasferta, proveremo a farlo noi, in modo costruttivo e diretto, contestando lo scarso impegno profuso nelle ultime gare e chiedendo a gran voce un Bari che scenda in campo con il sangue agli occhi, a prescindere da dove si giochi”.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO