È stato trovato in un pozzo in località San Giuseppe, a Castrignano del Capo (circa 30 chilometri da Specchia) il corpo della giovane Nomi Durini, la ragazza scomparsa lo scorso 3 settembre. Ad uccidere la ragazza è stato il fidanzato 17enne che ha confessato il delitto.

Il ragazzo adesso è indagato per omicidio volontario assieme al padre di 41 anni.  I genitori della 16enne hanno appreso della confessione mentre erano in prefettura a Lecce e sono stati colti da malore.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO