L’atleta paralimpica Nicole Orlando, Maria Luisa Trussardi, il giudice antimafia Catello Maresca, il giornalista Paolo Borrometti, Franco e Andrea Antonello e Ben Mbarak. La XX edizione del Magna Gracia Awards, in programma ad Altamura il 12 maggio, decisamente, non si farà mancare niente.

“Chi se lo sarebbe immaginato 20 anni fa – ci ha detto il direttore artistico e ideatore del Premio Fabio Salvatore – che sarebbe esploso in questo modo e potesse crescere in questo modo, però la bellezza è rimanere se stessi. Ho riguardato a questi vent’anni proprio in questi giorni e sono stati bellissimi, di grandi emozioni, e il 12 maggio cercherò di trasmettere quello che ho vissuto senza celebrare nulla, cercando di guardare a come saranno i prossimi 20”.

Nella sua storia il premio ha cambiato sede più volte. In questo girovagare è ancora fedele al suo spirito?
“Sì, assolutamente. Le location sono cambiate perché abbiamo cercato dei luoghi belli come Massafra, come Castellaneta o Gioia del Colle. Abbiamo sempre cercato di identificarci nei luoghi dove andavamo. Quest’anno siamo ad Altamura, patria della Magna Grecia perché città federiciana, patria di Federico II”.

Qual è stato un momento chiave nella storia del Magna Grecia Awards?
“Dieci anni fa, il premio ha virato più sui contenuti sociali. È diventato un premi che guarda molto di più all’uomo, alla sua identità, alla dignità, e questo è sicuramente un cambio radicale rispetto a come è nato”.

Nomi importanti anche per questa edizione, i vincitori saranno svelati all’ultimo momento, ma cosa dobbiamo aspettarci?
“Alcuni nomi sono già trapelati, ci sono molti premiati del mondo sociale, ma è un premio che spazia. Ci saranno firme importanti del giornalismo italiano, un importante conduttore televisivo, una grande cantautrice, due attori importanti, è un premio che vuole abbracciare la quotidianità della gente, cercando di guardarla però con i nostri occhi”.

Una serata, dunque, che si preannuncia davvero ricca. La cerimonia di Gala sarà condotta da Fabio Salvatore, Fondatore e Presidente del premio, insieme con l’attrice Sarah Maestri e la conduttrice Mary De Gennaro. La colonna sonora è stata composta da Giorgio Capitta, figlio d’arte e giovane compositore contemporaneo. La 20° edizione vedrà come madrina d’eccezione Lorella Cuccarini e come ospiti d’onore alcuni degli Ambassador del Magna Grecia Awards, l’attore Enrico Oetiker, il prete anti Camorra Don Aniello Manganiello, il giornalista e conduttore di Skysport24 Mario Giunta e il ballerino Pasquale Di Nuzzo.

Quest’anno il Magna Grecia Awards ha scelto di sostenere l’Associazione “Trenta Ore per la Vita”, in particolare modo il progetto “Home”, perché ogni bambino malato di cancro ha bisogno sempre di una casa, anche in ospedale, attraverso un’attività di for racing durante il corso dell’evento.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO