Sequestrate a Polignano a Mare oltre due tonnellate di sigarette di contrabbando, marca “Regina”, dal valore di circa 260mila euro. La Guardia di Finanza del reparto di Bari ha scoperto la merce all’interno  di un camion con targa rumena sottoposto a controllo dai militari nel parcheggio vicino a un capannone industriale, alla periferia della città. I cartoni con le sigarette di contrabbando erano nascosti dentro enormi sacchi di iuta contenenti pellet.

I militari hanno perquisito anche il capannone all’interno del quale dove sono stati trovati e sequestrati 17mila litri di gasolio agricolo e 18mila litri di alcool di contrabbando, oltre ad una motrice di autoarticolato rubata a Monopoli nel 2016.

Tratti in arresto due trentenni romeni per contrabbando di sigarette, mentre il titolare del capannone, un cittadino italiano, è stato denunciato a piede libero per i reati di ricettazione e sottrazione all’accertamento e al pagamento dell’accisa sui prodotti energetici.

Il rilevante sequestro di sigarette eseguito dai militari della Guardia di Finanza conferma la ripresa nell’ambito della provincia di Bari del fenomeno illecito del contrabbando di tabacchi lavorati. Sono tuttora in corso le indagini per individuare l’effettivo destinatario del carico illecito.

Stampa Articolo
Loading...

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO