Si chiama Samuka, vive nel Centro di accoglienza per richiedenti asilo di Bari, ha 23 anni ed è scappato dalla Liberia. Un viaggio tribolato quello che lo ha portato in Italia, passando per la Libia.

Samuka parla inglese e si sta impegnando con l’italiano. Da domani sarà lui il cameraman in prova di bari.ilquotidianoitaliano.com. Determinato e curioso, pur non essendo pratico del settore, da grande sogna di fare il diplomatico e per questo vuole riprendere gli studi.

Non sappiamo come andrà a finire questo percorso, ma siamo convinti che l’integrazione passi necessariamente per il coinvolgimento. Lo abbiamo intervistato per conoscerlo meglio.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here