In collaborazione con:

La dottoressa Alessandrra Gaballo, Dirigente Medico del Servizio di Senologia dell’Ospedale San Paolo, è l’ospite di questa puntata di Doctor Smart. Nel salotto della nostra rubrica si parla di tumore alla mammella e prevenzione.

“Salvo manifestazioni preoccupanti, le donne più giovani dovrebbero sottoporsi solo ad una visita con ecografia – ha affermato la dottoressa – dopo i 40 anni sorge invece l’esigenza di eseguire anche un esame mammografico”.

Importantissima è l’autopalpazione, una manovra che ogni donna dovrebbe praticare, preferibilmente nella fase successiva al ciclo, per conoscere il proprio seno e poter individuare possibili anomalie. “Questa pratica non è una diagnosi – ha affermato la Gaballo – quindi non deve creare allarmismi”.

Oggi si sente spesso parlare di mammografia tridimensionale. Si tratta della ricostruzione sul monitor di molte mammografie che permettono, con angolazioni differenti, di diagnosticare con precisione anche le più piccole e sfuggenti lesioni.

“In un percorso di diagnosi completo – ha concluso la Gaballo – la mammografia è un punto di partenza perché offre i principali indizi sulla strada da seguire”. Successivamente sarà dovere del medico indicare gli esami a cui sottoporsi: risonanza magnetica, radiografia con contrasto o esami di interventistica.

La dottoressa Alessandrra Gaballo è anche Referente Clinico dello Screening Mammografico dell’Asl di Bari. “Un servizio che invita le donne dai 50 ai 69 anni a sottoporsi ad un esame totalmente gratuito e che indirizza le pazienti nel percorso terapeutico da seguire” ha concluso la dottoressa.

 

 

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here