“È necessario che venga ogni settimana a Bari per far si che vengano ripulite le strade e i parchi dei quartieri”, anche il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, si è accorto del trattamento riservato alla città per la sua visita a Bari, soprattutto nel quartiere Libertà.

Un centinaio di persone lo hanno acclamato al suo arrivo presso la sede di Riprendiamoci il Futuro, capeggiata dall’ex consigliere comunale Gino Cipriani. Dopo aver annunciato il candidato sindaco della Lega, Fabio Romito, il Ministro ha parlato degli interventi che verranno riservati alle periferie. “Io provengo da un periferia milanese – sottolinea il vicepremier – e so benissimo che la città funziona in base alle condizioni dei quartieri”.

“Non vogliamo tutelare solo i cittadini ma anche gli immigrati regolari che lavorano per il bene del nostro paese. Il nostro scopo – conclude Salvini – è quello di ripulire i quartieri dai criminali e clandestini di qualsiasi nazionalità, per questo motivo è ingiusto che veniamo considerati razzisti. Sono qui per collaborare con il Sindaco e il Governatore per lavorare per il bene della città”.

print

5 COMMENTI

  1. Lo ha accolto “un centinaio di persone”? Veramente La Gazzetta del Mezzogiorno ha trasmesso sul suo sito la diretta streaming dal Comitato di Luigi Cipriani e per strada c’era una folla ben più numerosa. L’abbiamo vista con i nostri occhi, a prescindere da come uno la pensa.

  2. Bene Salvini a ricordare “clandestini e delinquenti” mentre Cipriani nel discorsetto alla folla davanti al suo comitato si è dimenticato del tutto dei delinquenti. Sarà solo la memoria che comincia a difettare?

  3. In riferimento allo striscione “bimbominchia ” la signora si aspettava che le portassimo dei complimenti . Al di la’ che i figli manifestano cio’ che i genitori i segnano . pidioti

  4. Magari il direttore avrebbe dovuto dire “diverse centinaia di persone”. Tanto per far corrispondere le parole ai fatti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here