Meno tasse ma assunzioni di giovani baresi. È l’idea dei consiglieri comunali Giuseppe Carrieri e Michele Picaro che hanno presentato una proposta di delibera consigliare con l’obiettivo di combattere la crescente disoccupazione giovanile che a Bari città sfonda il muro del 50%.

Il meccanismo messo a punto prevede di assegnare per tre anni sgravi fiscali alle nuove imprese che si insedieranno in città e che operano nei settori della green economy. Gli imprenditori non pagheranno la Tari e l’Imu e avranno uno sconto del 50% sugli onori di urbanizzazione ma in cambio devono assumere giovani di età compresa fra 18 e 35 anni.

“Con le politiche fiscali si può creare nuovo lavoro e il Comune può fare molto in questo senso – ha dichiarato Carrieri davanti a un luogo simbolico come la sede ormai chiusa di Trony – Servono misure straordinarie di sostegno a chi dà buona occupazione e che non trovano risposte nelle politiche della giunta Decaro”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here