“Abbiamo chiesto alla società subentrante di assumere una posizione di buon senso, mantenendo le stesse condizioni economiche e contrattuali della società uscente, la società Ideal Service, aggiudicataria dell’appalto, ha assunto invece una immotivata ed irremovibile decisione di procedere alla riduzione del 18% degli orari contrattuali dei lavoratori”. A parlare è Francesco Potere, funzionario della FILCAMS CGIL Bari.

A partire dal 27 luglio prossimo, l’appalto del servizio di pulizie dell’IKEA di Bari passa nelle mani di Ideal Service, a quanto pare non senza conseguenze per gli addetti nonostante gli incontri svolti con i sindacati nei giorni scorsi.

“Tale scelta aziendale – dichiara Antonio Ventrelli Segretario FILCAMS CGIL Bari – oltre che essere immotivata in quanto non sono mutate le condizioni prestazionali richieste dalla committenza IKEA, avrà ricadute negative sui già esigui redditi dei lavoratori ed è in contrasto con l’esigenza di garantire maggiore pulizia e sanificazione degli ambienti di lavoro per limitare i rischi di diffusione del virus Covid-19.

“Pertanto – continua Ventrelli – contrasteremo in ogni modo tale irragionevole scelta aziendale proclamando lo stato di agitazione del personale”, che oggi, 25 luglio, e domani 26 luglio si è radunato per un sit-in davanti al punto vendita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here