Il futuro della Sanitaservice. Questo sarà il tema che verrà affrontato il 31 maggio nello sciopero indetto da Cobas. “Per oltre un anno abbiamo continuato a chiedere alla Presidenza notizie certe che non sono mai arrivate – come spiega il comunicato stampa – fino ad oggi, se le Sanitaservice non possono essere definite uno strumento perfetto, di certo hanno reso possibile un migliore servizio, con un risparmio economico per la sanità pubblica e con migliori garanzie per i lavoratori”.

La Cobas Pubblico Impiego – Sanità è contro anche l’ipotesi avanzata dalla Regione di una Sanitaservice unica per tutto il territorio regionale. “Si rischia quindi – aggiunge la Cobas – di rendere attaccabile ciò che per tanti anni e in tanti abbiamo difeso vittoriosamente”. Inoltre per far si che la manifestazione mostri il pieno interesse per la salvaguardia e la difesa dei diritti dei lavoratori si spera che anche altre organizzazioni sindacali aderiscano allo sciopero che partirà sotto la sede della Presidenza della Regione Puglia.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here