Solo qualche giorno fa Giovanni Custodero, ex portiere fasanese 27enne di calcio a 5, aveva annunciato che a causa dei tremendi dolori causati dal sarcoma scoperto a 23 anni nel 2015, aveva scelto il coma farmacologico.

Il suo messaggio straziante, comunque carico di speranza, aveva fatto il giro d’Italia così come l’intera sua lotta era diventata di dominio pubblico. Un esempio.

Custodero, “il guerriero” com’era stato ribattezzato per via del coraggio che ha saputo trasmettere raccontando e affrontando la sua battaglia contro il cancro, se n’è andato lasciando in tutti un vuoto, ma una grande eredità.

Esprimiamo la nostra vicinanza ai familiari di Giovanni e a chiunque gli è stato accanto in questi anni particolarmente duri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here