Ancora guai per il Twiga Beach Club. Il noto stabilimento balneare, che porta il marchio dell’imprenditore Flavio Briatore, è stato posto a sequestro preventivo da parte dei Carabinieri forestali con la collaborazione dei Carabinieri di Lecce e la Polizia Provinciale.

La struttura è stata realizzata sulle coste di Otranto grazie alla collaborazione di imprenditori locali e pare che il suolo sul quale sia stato costruito fosse un’area agricola. L’ipotesi di reato è di abusivismo edilizio e il sequestro è a firma del sostituto procuratore di Lecce, Antonio Negro, che sta indagando anche su probabili autorizzazioni illegittime rilasciate dall’amministrazione comunale.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here