Mercatini, enogastronomia, luci ma anche spettacoli, arte e cultura. Tutto nel segno del blu. Casamassima si prepara al Natale lanciando il “Blue Christmas”: una serie di eventi e iniziative che tra il 13 e il 28 dicembre animeranno le strade principali del paese, da via Aldo Moro a via Roma passando per piazza Santa Croce e il borgo antico.

Il filo conduttore, come suggerisce il nome dell’iniziativa, è quell’azzurro (oggi purtroppo un po’ sbiadito) descritto dal pittore milanese Vittorio Viviani e che ha consegnato ai libri di storia il soprannome che ancora oggi contraddistingue Casamassima. Prove generali di creazione di un nuovo brand.

Nel centro del paese sarà quindi possibile visitare il “blue christmas village” dedicato ai più piccoli, i “mercatini del borgo blu” per i più grandi, ma anche mostre artistiche nel Palazzo Monacelle, assistere a concerti e spettacoli con artisti di strada. Il tutto accompagnato da luminarie e giochi di luci ovviamente blu. Il 13 dicembre è prevista l’inaugurazione con l’accensione del grande albero di Natale in piazza Santa Croce.

“L’obiettivo del Blue Christmas – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Azzurra Acciani – è quello di rinnovare le principali tradizioni del paese nel segno dell’azzurro, il colore che spicca nelle strutture del borgo antico. Si tratta di un processo completamente sconosciuto a Casamassima, ultimamente impossibile anche a causa dei vari commissariamenti”.

“Non conoscevo il paese – ha ammesso il direttore artistico della manifestazione Nico De Nichilo – ma mi ha stupito con aspetti positivi ma anche negativi. L’idea è di unificare gli sforzi di associazioni e realtà del territorio, riprendere le tradizioni e unificarle sotto un unico filo conduttore. Blue Christmas può diventare un marchio per il turismo. Ovviamente si tratta di un progetto all’inizio che deve crescere nei prossimi anni”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here