Fare di un’istituzione scolastica una vera palestra per le idee. E’ la mission dell’Istituto De Nittis-Pascali, che dopo aver celebrato i suoi primi 50 anni con la mostra “GALA’” si prepara per la Notte Bianca, in programma per martedì 14 aprile. L’evento, ospitato nello spazio culturale Officina degli Esordi, prevede una serie di appuntamenti eterogenei e diversificati, all’insegna della creatività e del coinvolgimento di una pluralità di manifestazioni artistiche e forme espressive.

Le attività saranno divise in due sezioni: un’area social, dedicata ad esibizioni di danza, azioni sceniche, pièce teatrali, e jam session, che si alterneranno a laboratori, videoproiezioni e letture che afferiscono alla parte riservata a workshop e formazione. Si comincia alle 17.00 con la pièce teatrale La Speciale Commedia e la conversazione sul fumetto nipponico, proseguendo con La questione palestinese tra arte e poesia, analizzando Le tecniche tra arte e scienze.

Dunque non solo mostre, installazioni, ed estemporanee di disegno e fotografia; ad arricchire la serata non mancheranno percorsi multimediali, conversazioni sulle diverse pratiche del fare arte e sulle questioni più attuali della realtà contemporanea. Senza dimenticare il legame con il territorio, ormai una delle cifre stilistiche della scuola: ai due artisti più famosi di Puglia, appunto Giuseppe De Nittis e Pino Pascali a cui l’Istituto è dedicato, saranno riservati momenti di approfondimento con la storica dell’arte Christine Farese Sperken e con il critico Pietro Marino.

Martedì 17 aprile
Dalle 17.00 alle 22.00

Officina degli esordi
Via F. Crispi, 5

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here