Si è conclusa con il record di presenze di autori e di visitatori la XIV edizione del Libro Possibile: con circa 100mila spettatori in quattro giorni il festival polignanese si è confermato come uno egli eventi culturali nel panorama pugliese e italiano, in continua crescita grazie alla caparbietà degli organizzatori, la direttrice artistica, Rosella Santoro, e Gianluca Loliva e l’impegno di oltre 100 volontari.

Si è conclusa l’edizione dedicata alla “bellezza”, l’edizione che ha sin da subito assunto un impegno ben preciso: essere accanto a chi dice “no alle trivelle” per proteggere i nostri mari e le nostre bellezze naturali. Un “no” secco che ha incontrato, nelle quattro giornate polignanesi, il sostegno dei 350 ospiti giunti da tutta Italia, l’ultima in ordine di tempo la segretaria nazionale della Cgil, Susanna Camusso, protagonista con Lucia Annunziata e Dario Vergassola in piazza San Benedetto sabato sera. “Di piattaforme in Italia ne abbiamo già – ha detto Camusso – non dobbiamo ampliare le trivellazioni bensì lavorare su quelle che ci sono già”.

Anche per il 14esimo anno si è, quindi, ripetuto un piccolo miracolo: le strade di Polignano a Mare, si sono riempite di famiglie, curiosi, giovani e migliaia di lettori. Il Libro Possibile è una manifestazione nata dal basso, dal volontariato, dalla forza di mettersi a servizio del proprio territorio e che, col passare degli anni, ha conquistato una importante fetta di pubblico e un ruolo cruciale all’interno della cultura nazionale.

Polignano a Mare con il suo strapiombo sul Mediterraneo si è fatta, così, palcoscenico perfetto per incontri, reading, spettacoli teatrali, lectio magistralis e tavole rotonde sulla cultura, l’attualità, la politica, l’economia e la nostra società. Il festival ha avuto l’onore di ospitare autori e personaggi di respiro internazionale: Michele Ainis, Luca Bianchini, Pietrangelo Buttafuoco, Antonio Caprarica, Aldo Cazzullo, don Luigi Ciotti, Mario Desiati, Oscar Farinetti, Mario Giordano, Ferdinando Imposimato, Tony Laudadio, don Luigi Mazzi, Paolo Mieli, Ferzan Ozpetek, Romina Power, Federico Rampini, Katia Ricciarelli, Vittorio Sgarbi, John Peter Sloan, Marco Travaglio, Roberto Vecchioni, Dario Vergassola, Lidia Ravera, Paolo Becchi, Aldo Nove, Franco Cassano, Luciano Canfora e Luigi Di Maio, solo per citarne alcuni.

Oggi si chiude anche il “Vino Possibile”, la sezione dedicata al vino e all’enogastronomia di eccellenza. L’appuntamento è in piazza Moro dalle 18 sino alle 23. “Il vino possibile” nasce sia per sensibilizzare il pubblico e promuovere il mondo del vino e delle piccole e grandi realtà pugliesi, sia per favorire la fruizione dell’universo dei libri dedicati ai vini, all’agricoltura e alla gastronomia pugliese. Tra gli ospiti di stasera ci saranno la scrittrice Sveva Casati Modigliani con “La vigna di Angelica”, lo chef Jane Baxter con “Leon Fast Vegetarian” e l’attrice Isabella Ferrari, protagonista di un’intervista sul “cinema possibile”. Ieri pomeriggio un bagno di folla ha accolto con entusiasmo il primo ospite della kermesse, il cantante J-Ax, venuto a presentare il suo libro “Axforismi”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here