Primi casi di coronavirus nelle scuole di Bari con diverse classi finite in quarantena, secondo quanto previsto dal protocollo di sicurezza.

Gli alunni coinvolti sono quelli di tre istituti: il circolo didattico San Filippo Neri, l’istituto comprensivo statale Falcone Borsellino e la scuola secondaria Michelangelo.

Nel caso della Falcone Borsellino è risultata positiva un’alunna. Da qui la scelta del parroco della Chiesa San Nicola, nel quartiere Catino, di sospendere i corsi di catechismo fino all’11 ottobre.

Contagiato anche un alunno della scuola statale di primo grado Michelangelo. Il dipartimento di prevenzione della Asl barese ha “disposto l’isolamento domiciliare fiduciario per 14 giorni a partire dall’ultimo contatto, per tutti gli alunni della stessa classe che rientrano nell’elenco dei contatti stretti”.

“Dall’indagine epidemiologica effettuata è emerso che la distanza tra l’alunno e i docenti superava i due metri il dipartimento di prevenzione non ha ravvisato la necessità di disporre l’isolamento per i docenti che hanno insegnato nella classe”, si legge nella comunicazione diramata dall’Istituto.

Disposti tamponi per tutti i compagni di classe, sarà eseguita la sanificazione “straordinaria della struttura scolastica nella sua parte interessata”. “I ragazzi potranno seguire regolarmente le attività didattiche a distanza d’intesa con i loro docenti”, conclude la nota.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here