Attimi di tensione questo pomeriggio all’ufficio postale di via Peucetia a Japigia. Tra le persone in coda sono volate parole pesanti tanto che è stato necessario l’intervento dei Carabinieri. Il problema è sorto nel momento in cui si doveva stabilire l’ordine di entrata.

Ma andiamo con ordine. Dall’app della Posta si può prenotare il proprio turno per evitare di fare la coda, ma nel caso in cui arriva una persona disabile o una donna incinta, bisognerebbe dare la precedenza.

Per questo motivo, complice anche l’attesa al sole, gli animi degli utenti si sono scaldati e hanno incominciato ad inveire contro il personale. Inoltre negli uffici postali, a causa dell’emergenza coronavirus, è stato ridotto il numero di sportelli attivi e quindi la mole di operazioni da compiere viene smaltita in più tempo.

Mentre fuori c’era gente che scalpitava per entrare, uno dei due operatori si è anche sentito male dovendo ridurre il numero degli sportelli attivi a uno. I Carabinieri, giunti sul posto per i tafferugli, hanno riportato la calma.

Ciò che è successo a Japigia questo pomeriggio è solo uno dei tanti casi. A causa del dimezzamento del personale, in molti uffici postali ogni giorno si rischia una rivolta degli utenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here