Distanziamento sociale, lo si predica da quando è scoppiata l’emergenza del coronavirus. La prima cosa che è stata detta a tutti i cittadini è stato di tenersi almeno a un metro di distanza gli uni dagli altri, anzi, a dirla tutta, è stata LA misura indicata, tanto che il capo dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, sottolinea spesso in conferenza stampa che lui non indossa la mascherina, ma sta lontano da tutti.

“Questa è la situazione sulla linea 3, come da foto fatta stamattina, e come tutti i santi giorni, alle ore 9 dal San Paolo, direzione Bari città, prima, durante e dopo la multa di 500 euro, “giusta”, a quel povero anziano, per fortuna non colto da malore in quel momento e che si recava da solo, per il pranzo dalla figlia, il giorno delle Palme”.

Lo scrive sulla bacheca facebook di Antonio Decaro una cittadina, a corredo della foto che potete vedere allegata a questo articolo. Posto che non ci aspettiamo un nuovo blitz dell’ingegnere trasportista, stavolta sui mezzi pubblici, avesse ragione la signora ci sarebbero provvedimenti urgenti e seri da prendere, e non parliamo di sanificazione dei mezzi, quella sappiamo già che viene attuata, anche alle fermate.

È vero che bisogna rimanere a casa, al sicuro, non sappiamo se tutti i passeggeri fossero giustificati da validi motivi, sia chiaro, ma chi esce e usa il servizio di trasporto pubblico deve poterlo fare in tutta sicurezza. Per se stesso e per gli altri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here