foto di repertorio

Due giorni fa a Putignano i Carabinieri e il personale dell’ENEL, hanno eseguito dei controlli in abitazioni private per consumi anomali di energia elettrica. La verifica in una di queste abitazioni, ubicata in periferia, ha permesso di accertare che i proprietari dell’immobile si erano allacciati direttamente alla rete primaria, bypassando il contatore generale.

Per tale motivo e con l’accusa di furto di energia elettrica, i proprietari sono stati arrestati e, su disposizione della competente Autorità Giudiziaria sottoposti agli arresti domiciliari. Il danno stimato ai danni dell’ENEL ammonta a circa 30mila euro.

La note scorsa, invece, durante dei servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere ed allo spaccio di sostanze stupefacenti nel centro storico, i Carabinieri hanno arrestato I.M., 21enne di Noci.

Sottoposto ad un controllo, il ragazzo ha subito iniziato a manifestare evidenti segni di inquietudine e nervosismo, tanto da far insorgere nei militari il sospetto che potesse occultare sostanze stupefacenti.

Sottoposto a perquisizione personale, estesa successivamente anche al domicilio, è stato trovato in possesso di 7,5 grammi di cocaina e di 900euro in contanti, ritenuti provento dell’illecita attività.

La droga nei prossimi giorni verrà analizzata dal laboratorio della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Bari. Il giovane, su disposizione della competente A.G., è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here