Venti braccianti brindisini sono rimasti intossicati mentre lavoravano sotto i tendoni di un vigneto nelle campagne di Turi, nell’area metropolitana barese.

Diverse le donne coinvolte. Secondo quanto si è appreso, avrebbero inalato vapori chimici. Vapori con conseguenze accentuate sulla salute umana a causa del gran caldo di questi giorni.

I braccianti, che hanno riportato bruciori, crampi addominali e nausea, sono stati soccorsi dai sanitari del 118 e trasportati in diversi ospedali del Barese. Sull’accaduto indagano i carabinieri.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here