Il nostro è un controllo sommario, s’intende, del resto non tocca a noi controllare se la decina di auto abbandonate tra via Nicolai e via Libertà abbiano l’assicurazione e gli altri balzelli in regola. A differenza di altri non abbiamo gli strumenti necessari per farlo.

Bisognerebbe stabilire se possano sostare da mesi, in alcuni casi da anni, sul suolo pubblico causando numerosi disagi. Di sicuro non può restare abbandonata all’angolo di via Nicolai la Mitsubishi SpaceStar blu con guida a destra e senza targa. La macchina è stata segnalata un numero di volte vicino all’infinito, ma sta sempre in quella posizione. Vedere le condizioni degli pneumatici per credere.

Un paio di agenti della Polizia Locale interessati alla questione di recente, si sono smarcati facendo spallucce, al motto: “Non è di nostra competenza”, senza tuttavia specificare a chi competa effettivamente. Mentre parliamo della Y10 bianca col lunotto posteriore sfondato, arriva un uomo con le chiavi. Non sappiamo se sia il proprietario. L’anziano si mette al volante – dopo averci preso un po’ per il culo -, ma la macchina ha esalto da tempo l’ultimo respiro. Ruote sgonfie e ragnatele sono la prova del mancato utilizzo. Alla fine, invocando Giovanni, l’uomo guadagna l’uscita dal campo della telecamera.

C’è poi l’altra Y10 col numero di cellulare in vista. È in vendita, ma al telefono di quello che presumibilmente sia il proprietario non risponde nessuno. Vorremmo comprarla, ma soprattutto sapere da quanti mesi occupa quel posto. L’ignoranza e la bestemmia prendono il sopravvento quando un anziano racconta del disagio. C

Ci sono anche una Chevrolet, una Suzuki, una vecchia Fiat Punto (la più recente tra quelle segnalate in sosta perenne) e chissà quante altre se ne troverebbero a ben perlustrare le strade del quartiere. Di chi è la competenza di quei parcheggi apparentemente impropri, che costringono i residenti ad aumentare il tempo necessario per trovare un posto alla propria auto quando la sera tornano a casa dal lavoro? Una cosa siamo riusciti a stabilirla con esattezza: non è nostra competenza.

Si dovesse stabilire la responsabilità dell’intervento, ci permettiamo di consigliare l’utilizzo di una bisarca. In caso contrario ci vorrebbero una dozzina di più costosi carri attrezzi.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here