A Ruvo di Puglia i Carabinieri hanno fermato il presunto autore di una rapina eseguita ai danni di un 68enne del posto. L’uomo, mentre percorreva a bordo della propria auto via
Giovanni Amendola, è stato fermato da due individui, che con la scusa di chiedere indicazioni stradali, lo hanno aggredito. Dopo averlo picchiato lo hanno fatto scendere dalla macchina e con questa sono scappati.

La vittima ha chiamato i Carabinieri, che hanno così raccolto la denuncia. Tra i particolari forniti è stata fondamentale la descrizione dei suoi aggressori: due uomini di nazionalità italiana, alti circa 170/175 cm, vestiti uno con jeans e maglietta e l’altro con giacca estiva di colore scuro. I tratti hanno permesso ai militari di riscontrare la segnalazione avuta poco prima circa l’allontanamento da una “Casa famiglia” di due soggetti corrispondenti alla descrizione fornita dalla vittima.

Fatto il riconoscimento, identificati in S.A., 23enne di Cerignola, e P.E. 37enne di San Severo, i Carabinieri si portavano alla Casa famiglia. Quando uno dei due è rientrato,
lo hanno bloccato. A suo carico veniva emesso, dalla Procura della Repubblica di Trani, un fermo di indiziato di delitto per rapina impropria, con la conseguente collocazione presso la locale Casa Circondariale. Il complice è ancora attivamente ricercato. L’auto è stata rinvenuta alcune ore dopo in una campagna di San Ferdinando.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here