I militari della Stazione Carabinieri Bari Principale della Compagnia di Bari Centro, unitamente alla Stazione Carabinieri Forestale di Bari, hanno effettuato il sequestro penale di un locale, nel quale il titolare svolgeva abusivamente l’attività di radiatorista. La ditta omonima risultava eliminata dalla camera di commercio.

È stato quindi riscontrato il reato di smaltimento abusivo di rifiuti (principalmente batterie di autovetture e radiatori), nonché l’utilizzo abusivo di uno scarico di rete fognaria, in cui il titolare della ditta cessata riversava reflui industriali senza autorizzazione.

Per le violazioni agli artt. 256 co. 1, lett a, b (smaltimento abusivo di rifiuti) e 137, co 1 (utilizzazione abusiva di nuovi scarichi di acque reflue industriali senza autorizzazione) ex D. Lgs. 152/2006, è stato deferito all’Autorità Giudiziaria il proprietario della ditta cessata.

I militari hanno anche effettuato dei prelievi delle acque reflue, al fine di attestare l’eventuale presenza di rifiuti pericolosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here