Condizioni critiche ma stazionarie. Arrivano buone notizie dall’ospedale pediatrico Giovanni XXIII dove è ricoverata la bimba di 3 anni della “Don Milani” di Casamassima che avrebbe contratto la sindrome emolitico-uremica (SEU). La piccola non sarebbe in pericolo di vita ed è sotto osservazione costante da parte dei medici.

La Seu è una malattia acuta rara che può risultare pericolosa soprattutto per i bambini. Si può contrarre principalmente con alcuni alimenti, spesso il latte e suoi derivati non pastorizzati, la carne cruda o frutta e verdura non cotta.

Intanto dopo le rassicurazioni del sindaco di Casamassima, Giuseppe Nitti (“Non c’è nessun pericolo di contagio” aveva chiarito il primo cittadino) stamattina la maggior parte dei bambini è tornata normalmente a scuola. Ieri tanti genitori, dopo la comunicazione dell’istituto, avevano invece scelto in via precauzionale di riportare i figli a casa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here