Notte terribile quella appena trascorsa ad Altamura, tre colpi in due gioiellerie e un compro oro probabilmente messi a segno dallo stesso gruppo criminale, almeno stando alle prime ipotesi investigative emerse dalle indagini dei Carabinieri.

Prima vittima la gioielleria Loglisci, in via Ottavio Serena: per entrar e portar via la preziosa merce esposta la banda ha sfondato le vetrine. Successivamente il gruppo si è spostato in via Gravina, dove ha assaltato un compro oro, anche in questo caso riuscendo a mettere a segno il colpo. Infine, è stata la volta della gioielleria Paternoster, in via Porta Bari. Stavolta però l’intervento dei Carabinieri ha fatto saltare i piani della banda, con cui ci sarebbe stata una sparatoria senza feriti per fortuna.

Negli stessi frangenti alcune auto sono state date alle fiamme nel parcheggio dell’ospedale, tutto lascia presupporre si sia trattato di una azione diversiva orchestrata dai criminali per far convergere le forze dell’ordine in un’altra zona della città, e poter così agire indisturbati.

Man mano che emergono i particolari di quanto successo si delinea il profilo della banda, un gruppo davvero ben addestrato e organizzato si direbbe. Oltre all’azione diversiva, le strade in cui sono avvenuti i colpi sono state ostruite grazie all’ausilio di auto e furgoni piazzati di traverso, tutto per garantirsi la via di fuga e rallentare l’azione di contrasto delle Forze dell’Ordine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here