Donato Telegrafo torna in libertà. La clamorosa decisione è stata presa dal Tribunale del Riesame, chiamato a decidere sulla richiesta di annullamento della misura cautelare chiesta dai legali del boss. Dall’Antimafia non sono state trasmesse tutte le carte del procedimento a suo carico, ma solo la richiesta di arresto e l’ordinanza di custodia cautelare, da qui la remissione in libertà.

Telegrafo venne arrestato, insieme ad altri due membri del clan, lo scorso 3 maggio per il tentato omicidio di Giuseppe Mercante avvenuto il 22 agosto 2012 a colpi di pistola sparati da una moto in corsa nel quartiere Libertà, a Bari. Alla base dell’agguato, la lotta tra i clan Telegrafo e Mercante per lo spaccio di droga e il controllo dei videopoker nello stesso Libertà e al San Paolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here