Domenico Martimucci non ce l’ha fatta. Il 26enne rimasto gravemente ferito in seguito alla bomba esplosa il 5 marzo scorso nella sala giochi Green Table di Altamura è morto qualche ora fa in una clinica austriaca, dove i familiari lo avevano trasportato appena tre giorni fa nel tentativo disperato di concedergli un’ultima speranza di vita.

Poco più di un mese fa avevamo raccolto la testimonianza di Vito Vitale, cognato del “piccolo Zidane”, soddisfatto per l’evolversi delle indagini che avevano portato all’arresto di mandante ed esecutori dell’attentato ma decisamente preoccupato per le condizioni di Domenico in coma ormai da 16 settimane.

Il ragazzo era molto amico di Ciccio Caputo, capitano del Bari, che di lui aveva parlato pubblicamente nel corso di una conferenza stampa. In attesa del rientro in Italia della salma e della celebrazione dei funerali, Altamura resta invasa da un forte sentimento di dolore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here