Antonio Decaro assolto per non aver commesso il fatto, al processo d’Appello per tentato abuso d’ufficio. Era stato lo stesso sostituto procuratore generale a chiedere l’assoluzione del primo cittadino di Bari, nel procedimento per tentato abuso d’ufficio. Alla lettura della sentenza il sindaco ha versato lacrime di commozione.

I fatti per cui Decaro è imputato risalgono al 2008 quando, secondo l’accusa, avrebbe raccomandato suo cugino presso l’allora senatore Alberto Tedesco, per  un concorso bandito da Arpa Puglia

Al concorso, il cugino del sindaco non si classificò sufficientemente alto in graduatoria per l’assegnazione di uno dei posti messi a bando. In primo grado, nel procedimento per la stessa imputazione, Decaro è stato assolto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here