I due infatti, il 31 Ottobre scorso, hanno perpetrato un furto con strappo ai danni di un’anziana di 83 anni, cagionandole una frattura alla spalla con una prognosi di 30 giorni.

I militari subito dopo l’accaduto, allertati dai familiari della donna, l’hanno immediatamente raggiunta in ospedale.

Lì l’anziana ha raccontato loro di aver subito uno scippo da parte di una coppia di giovani che, prima di compiere l’azione criminosa, erano poco distanti da lei e facevano finta di litigare.

Ad un certo punto la donna, con mossa fulminea ha strappato la borsa all’anziana che, avendo opposto una viva resistenza, è stata scaraventata al suolo dalla giovane.

Dalle descrizioni dell’anziana i militari si sono messi sulle tracce della coppia e prima sono risaliti a lui perché censurato, successivamente si sono resi conto che la fidanzata di quest’ultimo era assolutamente identica alla descrizione della scippatrice fatta dalla vittima.

I due, sulla base del provvedimento emesso dalla A.G., sono stati così fermati e, nel corso delle operazioni la ragazza è stata anche trovata in possesso di 7 dosi di Hashish.

L’ordinanza del GIP inizialmente aveva previsto la detenzione in carcere per il Gusmai e gli arresti domiciliari per la ragazza.

Ma, dopo il rinvenimento della sostanza, quest’ultima è stata tradotta presso la locale casa circondariale come il suo fidanzato.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here