Nel periodo di campagna elettorale è molto facile trovare i manifesti in ogni angolo della città. Qualche giorno fa avevamo denunciato le affissioni abusive del senatore Massimo Cassano e, dopo la sanzione, pensavamo che gli altri avessero desistito dall’imitarlo. Purtroppo così non è stato.

Oltre ai manifesti di Cassano, al quartiere San Paolo sono comparsi anche quelli di Casa Pound. Ma basta dare un occhiata ai lati della statale 16, sia in direzione nord che sud, per vedere i pilastri ormai totalmente ricoperti.

Se in tempo natalizio ci sono quelli circensi, in campagna elettorale si vedono quelli politici. Anche gli incaricati di Antonella Ida Roselli, candidata alla Camera con Forza Italia, non hanno badato alla regole e, imitando il lavoro di Cassano, hanno ricoperto i pochi pilastri “liberi”.

Siamo certi che la Roselli sia ignara di tutto e che, dopo la nostra denuncia, faccia qualcosa per ovviare a questo problema.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here