Un minuto di resistenza, il tempo di indossare la mascherina per non sfigurare davanti alla nostra telecamera, attraversare le strisce pedonali di corso Vittorio Emanuele e abbassarsela alla faccia di dpcm e decreti.

L’importante non è la salute e capire quanto sia indispensabile per sé stessi e gli altri indossare nel modo giusto la mascherina, quale occasione migliorare per salutare e rendere omaggio ai “fratelli di sangue” Riccardino, Pierluigi e Ruben. Poveri noi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here