“È evidente che la ripresa di tutte le attività in tempo di pandemia, la riapertura delle scuole, il ritorno delle vacanze, hanno determinato un innalzamento dei contagi”. Sono le parole di Michele Emiliano contenute nel bollettino diramato quest’oggi dalla Regione Puglia.

Il ritorno fra i banchi, come previsto dagli esperti, ha contribuito in maniera importante alla risalita della curva dei contagi in tutta Italia.

Con l’ordinanza che prevede l’uso obbligatorio delle mascherine all’aperto, la Regione Puglia ha cercato di ridurre al massimo il rischio di contagio all’esterno degli edifici scolastici, dove si registrano continuamente assembramenti di ogni tipo. 

I casi all’interno delle scuole non mancano con intere classi che finiscono così in isolamento. Un problema che però riguarda da vicino anche i mezzi di trasporto con diversi pendolari che hanno sollecitato più volte l’intervento della Regione.

“È evidente che bisognerà prendere dei provvedimenti, non solo mettere la mascherina sempre quando c’è un contatto ravvicinato con altre persone – spiega Emiliano -. Bisognerà fare in modo, ad esempio, che il trasporto scolastico possa essere meno stressato, ipotizzando anche orari delle lezioni sfalsati: i mezzi pubblici non sono aumentati anche perché il governo non ha ritenuto di stanziare nemmeno un euro per rafforzare il sistema del trasporto pubblico e scolastico, e questi sono elementi che vanno aggiustati. Attendiamo questo DPCM”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here