A causa della pandemia quest’anno per la prima volta nella storia i Testimoni di Geova terranno i loro Congressi annuali soltanto on-line.

“L’organizzazione mondiale dei Testimoni di Geova ha deciso di rinunciare ai grandi eventi congressuali, normalmente organizzati su larga scala in grandi location in tutto il mondo, per tutelare la salute collettiva ed evitare un potenziale rischio di diffusione del virus  afferma Giuseppe Carbonara, portavoce Puglia e Basilicata -. Il programma di tre giorni dal tema ‘Rallegratevi sempre’ sarà gradualmente pubblicato in sei parti, dal 6 luglio 2020 in poi, su jw.org, il sito web più tradotto al mondo. Il congresso sarà gratuitamente disponibile per intero in oltre 360 lingue e parzialmente in quasi 120. Ogni membro del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova pronuncerà due dei discorsi in programma. Le parti saranno presentate in forma di discorsi brevi, interviste, brevi video e un video-racconto basato sulla Bibbia”.

“L’anno scorso in Italia si sono tenuti 73 congressi in 13 città italiane e nelle più importanti strutture congressuali, tra cui la Fiera di Roma, il Mediolanum Forum di Milano, la Fiera del Levante di Bari, il Mandela Forum di Firenze e il Palacongressi di Rimini, con la presenza di quasi 300.000 persone – continua -. Gli amministratori locali, molti dei quali ospitano da anni i congressi dei Testimoni di Geova nei propri territori, sono consapevoli che l’assenza dei congressi di quest’anno avrà un impatto sul settore alberghiero e nell’indotto. È stato riferito che solo in Italia questi congressi generano introiti per oltre 90 milioni di euro”.

“Nonostante si trovino ad affrontare tali perdite economiche, i gestori dei locali in cui si tengono i congressi hanno espresso rispetto e apprezzamento per il fatto che i Testimoni di Geova abbiano cancellato gli eventi in presenza – conclude -. Ogni anno molte persone che non sono testimoni di Geova assistono ai nostri congressi. Nel mondo ci sono oltre 8,6 milioni di Testimoni attivi, ma per i congressi del 2019 si è avuto un massimo di oltre 14 milioni di presenti. Dal momento che il programma viene reso disponibile online e in centinaia di lingue, questo potrebbe essere il congresso con il maggior numero di presenti che ci sia mai stato finora. In Puglia e Basilicata sono previste circa 35.000 persone collegate”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here