Dietrofront del sindaco di Terlizzi Ninni Gemmato. Dopo aver firmato una nuova ordinanza che prevedeva di portare fuori il proprio cane, per espletare i bisogni fisiologici, solo in alcune fasce orarie, dalle ore 06 alle ore 09, dalle ore 14 alle ore 16 e dalle ore 19 alle ore 24, il primo cittadino è intervenuto su Facebook per annunciare l’annullamento del decreto.

“Ho sospeso l’efficacia dell’ordinanza che individuava tre momenti della giornata per i bisogni dei cani: dalle ore 6 alle ore 9 la mattina; dalle ore 14 alle ore 16 il pomeriggio; dalle ore 19 alle ore 24 la sera – si legge nel post -. Ho accolto e condiviso una soluzione alternativa che evita eventuali disagi ai proprietari degli amici a quattro zampe: i volontari dell’associazione per la protezione degli animali collaboreranno con la Polizia locale nelle attività di controllo lungo le strade della città con l’obiettivo comune di scongiurare la presenza dei furbetti che restano fuori di casa con la scusa di portare i cani a spasso”.

“Amo gli animali e non farei mai nulla che possa far male ai cani. So bene che per tante persone i cani sono come dei figli, ma non dimentichiamoci che questa pandemia obbliga tutti noi e i figli a non uscire di casa – dichiara Gemmato -. In questo momento in cui ci si affretta tanto a parlare di ripartenza e fase due, credo sia importante non far passare il messaggio sbagliato che si può abbassare la guardia. E’ bene non dimenticare che i contagi restano sulla soglia di allarme, non dimenticare che ogni giorno muoiono ancora centinaia di persone a causa del coronavirus, non dimenticare che siamo ancora in emergenza”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here