Chiede all’Inps di prorogare il Congedo di Maternità per poter lavorare fino alla fine della gravidanza, ma l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale risponde dopo 14 mesi dalla richiesta, quando la mamma ha già partorito e la piccola Giulia ha quasi un anno.

“Stavo bene e potevo lavorare fino alla scadenza dei nove mesi, prevista il 9 maggio, – racconta Alessandra – per questo mi sono rivolta al Patronato e ho inviato la richiesta all’Inps i primi di aprile del 2019. Ero in attesa della risposta per poter inviare il certificato medico e tutta la documentazione prevista, ma nel frattempo ho partorito in anticipo e quindi non mi serviva più la proroga”.

“Pensavamo che la storia fosse finita lì, invece no. Dopo un anno esatto – conclude Alessandra – dalla richiesta ci è arrivata la risposta dell’Inps con la richiesta dei documenti, peccato che la Giulia tra 16 giorni compie un anno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here