Un uomo di 64 anni è deceduto in reparto al Policlinico di Bari dopo essere stato ricoverato per qualche giorno in sala rossa, nel pronto soccorso. A scatenare la preoccupazione di chi ha segnalato la notizia è stata la crociera ai Caraibi fatta dall’uomo nel periodo delle festività natalizie.

Qualcuno ha sospettato che la morte del 64enne potesse essere in qualche modo legata al coronavirus. Un’associazione frettolosa, dettata forse dal fatto che in questi giorni proprio alcune navi da crociera sono finite al centro delle attenzioni mondiali, navi a bordo delle quali ci sono anche alcuni pugliesi e baresi.

Rientrato dalla crociera, il paziente sarebbe stato curato a casa prima di finire in sala rossa per l’aggravarsi della sua condizione generale, con un grave scompenso respiratorio. “In questo caso il coranavirus non ha nulla a che fare – spiega Vito Procacci, primario del pronto soccorso del Policlinico di Bari -. Non è opportuno fare inutili allarmismi. La situazione è costantemente monitorata. La crociera non è legata al decesso. Il paziente soffriva di altre patologie e purtroppo non ce l’ha fatta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here