Una sede regionale costata il doppio del budget iniziale, i cui lavori dovevano terminare 7 anni fa e che è finita al centro delle polemiche a causa dello scandalo delle plafoniere d’oro e dell’acqua piovana entrata dalle finestre. Ma il presidente della regione, Michele Emiliano, elogia il nuovo palazzo del Consiglio Regionale dichiarando si tratti di un caso di eccezionale efficienza nella conduzione dell’appalto. “Parole che suonano come un beffa nei confronti dei pugliesi che hanno pagato con i loro soldi questa struttura” dichiarano otto consiglieri del Movimento 5 Stelle.

“Visti tutti questi problemi crediamo che la sede non abbia ancora ottenuto l’agibilità – denunciano – nonostante sia iniziato il trasloco. È possibile che si sia permesso che i lavori della casa che dovrebbe rappresentare la legalità dei pugliesi iniziassero in deroga alle stesse leggi che i rappresentanti delle istituzioni dovrebbero far rispettare? Ci piacerebbe – concludono nella nota – che Emiliano ci rassicurasse su questo punto, anziché venire in Commissione a degnarci della sua presenza unicamente per deridere le denunce fatte”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here