BARI – Si discuterà di “giovani, creatività e impresa”, in collaborazione con Università degli Studi di Bari, Fiera del Levante, Fondazione Con il Sud.

Alle 10 in Fiera, nel padiglione 129 (dove è presente The Hub Bari, la prima associazione a insediarsi nel quartiere con attività di co-working e reti di innovatori sociali) è in programma il convegno “Che cosa possiamo imparare dalle esperienze”. L’Italia ha bisogno di nuove imprese, che mettano a frutto le conoscenze, il saper fare, la loro formazione universitaria e superiore, la creatività dei suoi giovani, le loro esperienze.

Come nascono i percorsi imprenditoriali giovanili? Che cosa li caratterizza? Quali sono i principali ostacoli? E quali, al contrario, le iniziative che si possono prendere a tutti i livelli per favorirli? Di questo si discuterà a partire dalle concrete esperienze di nuovi imprenditori, dalle loro storie, dai loro successi.

Previsti, tra gli altri, gli interventi di Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione Con il Sud, Nicola Fratoianni, assessore alle Politiche giovanili, alla Cittadinanza sociale e all’Attuazione del programma della Regione Puglia, e Gianfranco Viesti, presidente della Fiera del Levante.

Alle 16, invece, nel Centro Polifunzionale per studenti – Università degli Studi di Bari (Ex Palazzo delle Poste), si farà un focus sui “dolori del giovane imprenditore”.

“La crisi – spiega Tito Boeri, responsabile scientifico della manifestazione – è destinata a lasciare cicatrici profonde nelle generazioni che si sono trovate, loro malgrado, a entrare nel mondo del lavoro in questi frangenti. Il rischio è di avere intere generazioni di perdenti”.

Giunto alla settima edizione, il Festival dell’economia attende quest’anno a Trento tre premi Nobel e alcuni ministri. Il programma completo è disponibile su www.festivaleconomia.it.

Ufficio stampa Fiera del Levante

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here