“Saluto i giovani di Casamassima, che hanno svolto un servizio di volontariato a Roma”. Parole non di una persona qualsiasi, ma di Papa Francesco. Durante l’Angelus di domenica scorsa, infatti, il Santo Padre ha riservato un saluto particolare ai ragazzi della parrocchia Santa Croce di Casamassima che hanno svolto volontariato in una casa famiglia di Roma.

Si tratta di un gruppo di 13 ragazzi che hanno spontaneamente prestato la loro opera per aiutare i bambini ospitati nella casa “Kim”: qui i giovani casamassimesi hanno aiutato bambini disabili, malati o mutilati durante le guerre che affliggono i loro Paesi.

Subito dopo il loro rientro a Casamassima, il sindaco Vito Cessa ha incontrato il gruppo nella Sala delle Torri, per esprimere l’apprezzamento e la vicinanza di tutta la città insieme al parroco don Carlo Lattarulo.

I tredici ragazzi rientrati dalla missione romana sono Nicola Nanna, Grazia Cimmarrusti, Gabriella Birardi Mazzone, Patrizia Borrelli, Joanna Iacono, Alessandro Iacovelli, Giuseppe Santoro, Gianmarco Volza, Carmela Montrone, Chiara Niso, Roberta Valenzano, Felicia Natale e Luca Castellano.

print
Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here