“Cosa sta accadendo in Russia negli ultimi mesi è molto grave per la comunità dei Testimoni di Geova. Abbiamo presentato una interpellanza affinché anche il Governo italiano si spenda nei confronti del governo russo per sollecitare maggior rispetto verso questa comunità”. Sono le parole spese in conferenza stampa da Gessica Rostellato del Partito Democratico. Tra i firmatari dell’interpellanza anche il deputato valdese Luigi Lacquaniti, da sempre sensibile al tema della libertà religiosa.

La Corte Suprema Russa – spiega l’avvocato Omar Leonardi, – deve decidere sull’istanza che dichiara estremista l’associazione religiosa dei testimoni di Geova. questo comporta il bando della confessione, la chiusura del Centro Amministrativo e la confisca di tutte le proprietà. Tutto questo è molto grave e non dovrebbe succedere a nessuna religione nel mondo”.

“Nel 2002, in risposta ai timori del terrorismo, la Russia ha varato una legge contro le attività estremiste piuttosto vaga – sottolinea Cristian Di Blasio – anche l’Onu ha chiesto alla Federazione di chiarire meglio cosa si intendesse ma la Russia ne ha addirittura esteso l’applicazione. Così dal 2007, sfruttando questa legge, ci sono almeno 500 indagini su associazioni e singoli testimoni. Nel 2016, poi, la legge jarovajh ha ridotto ulteriormente i diritti delle minoranze religiose vietando l’attività missionaria, la preghiera, e la diffusione pubblica del materiale religioso”.

“L’accusa di estremismo trae spunto dalle norme a suo tempo formulate per tutelare le minoranze – fa notare il Dottor Luca Zucchini – Negli anni 80 per combattere l’incitamento all’odio verso le minoranze hanno sanzionato i cosiddetti ‘discorsi d’odio’. Adesso, con un sovvertimento di ruolo, è stato fatto da alcuni Governi, per sostenere che i ‘discorsi d’odio’ fossero delle minoranze per incentivare l’astio contro la religione maggioritaria. Così la legge russa è stata sfruttata contro i Testimoni di Geova”.

“La violazione della libertà religiosa in Europa è, purtroppo, diffusa e grave – attacca Raffaella Di Marzio, esperta di libertà religiosa – anche in altri paesi, come Romania, Ungheria e Francia ci sono queste violazioni nonostante l’Unione Europea abbia varato delle linee guida sulla libertà di religione e di credo. Nel caso dei testimoni di Geova colpisce che venga utilizzata anche una legge. Lo stato strumentalizza la paura della gente per colpire una associazione pacifica”.

Stampa Articolo
Loading...

2 COMMENTI

  1. Ora vediamo di essere più precisi, e comprendere davvero come stanno i fatti, a differenza di come si racconta…
    La Corte Suprema Russa, NON C’E’ L’HA con i singoli testimoni di geova, ma con chi li comanda, “LA WATCHTOWER” meglio conosciuta in italia col nome di “TORRE DI GUARDIA”, che è l’organo direttivo istituzionale con sede negli USA. Si tratta di un’ASSOCIAZIONE apparentemente no-profit, che negli anni 90 in quanto #ONG ha fatto parte anche della #NATO.
    Questa #ASSOCIAZIONE, a quanto pare, è giuridicamente strutturata come una scatola cinese per meglio muovere ingenti capitali eludendo il fisco e non pagando MAI #TASSE…
    Attenzione, i testimoni di geova sono solo degli ASSOCIATI PASSIVI e oltre a non percepire nessun vantaggio in termini economici, ci rimettono anche TEMPO E DENARO (donazioni regolari e milioni di ore dedicate alla propaganda gratis, tutti i mesi) e nel frattempo i capitali non tassabili della watchtower nel mondo (costruiti anche con manodopera gratis da parte degli associati) crescono in continuazione! Questo, ai #RUSSI non và a genio!
    I testimoni di geova (cioè gli associati), presi singolarmente, sono fondamentalmente brave persone e tendenzialmente pacifiche. Infatti il MINISTERO RUSSO c’è l’avrebbe con la sede americana. Dunque, come può la Russia, impedire l’avanzamento capitalistico di ASSOCIAZIONI DI QUESTO TIPO? Dichiarando, la WATCHTOWER (RAPPRESENTATA dai testimoni di geova) “ORGANIZZAZIONE ESTREMISTICA”.
    Ma sulla base di cosa? I Russi, a differenza del resto del mondo, non intendono agevolare l’avanzamento del capitalismo anglo/americano, e analizzando le DOTTRINE TEOLOGICHE e gli insegnamenti della TORRE DI GUARDIA, ha trovato VALIDI PRETESTI per qualificare “l’ATTEGGIAMENTO MENTALE” dell’ORGANIZZAZIONE, ESTREMISTA, alla pari delle religioni #FONDAMENTALISTE.
    – La watchtower vieta ai suoi associati l’uso delle trasfusioni di sangue come forma terapeutica (pena l’ostracismo psicologico), e poco importa se si rischia la morte. Ignorantemente asseriscono che trasfonderlo equivale a mangiarlo.
    – La watchtower nega il diritto al voto sia politico che referendario (pena l’ostracismo psicologico).
    – La watchtower vieta ogni tipo di attivismo socio-politico e si dichiara TEOCRATICA, come tutti i governi ISLAMICI, anch’essi teocratici (vedi https://it.wikipedia.org/wiki/Teocrazia).
    – La watchtower nega il DIRITTO AL RECESSO, cioè chi si battezza e si associa all’ORGANIZZAZIONE, perde il diritto di uscirne civilmente, senza dover incorrere in OSTRACISMI, attraverso l’isolamento dal gruppo (attraverso la negazione dei rapporti sociali) come forma di emarginazione per un efficace ricatto emotivo, per indurlo a rientrare entro breve tempo, in cambio del recupero di affetti di amici, conoscenti ed anche consanguinei.
    – La Watchtower vieta (non ufficialmente) agli associati ogni frequentazione con chi non vuole più essere testimone di geova, anche se questi è figlio, nipote o genitore!
    – La WATCHTOWER, condiziona gli associati ad essere attivi predicatori (indottrinandoli con persuasivi metodi di propaganda), persuadendoli sistematicamente a dedicare un sempre più cospicuo numero di ore mensilmente e gratuitamente, spacciandola per una forma di adorazione, e per attrarre pseudo benedizioni di #geova.
    – La #watchtower, controlla gli associati, attraverso un sistema gerarchico interno, dove tutti controllano tutti, facendosi beffe della privacy e del libero arbitrio. Avendo istituito, “comitati giudiziari” interni che giudicano le sorti dei singoli, con metodi che spesso rasentano il mobbing, attraverso tribunali non ufficiali, gestiti da individui di discutibili capacità.
    – La watchtower con metodi di coercizione psicologica abusa della buona fede degli associati, obbligandoli ad essere LEALI prima di tutto a #jw.org (che sarebbe l’acronimo della watchtower stessa), mettendo in secondo piano anche la propria famiglia, secondo i criteri elencati nella #TORAH (#pentateuco), #JW.ORG è la voce di geova in terra, quindi mettere in discussione loro significa andare contro geova, e chi trova il coraggio di farlo viene espulso per eresia (#apostasia)
    – La watchtower considera la donna come complemento dell’uomo e promuove la cultura #patriarcale. In segno di sottomissione all’uomo, le donne DEVONO coprire il capo, in alcune fasi dell’adorazione.
    – La watchtower non considera l’identità di #gender.
    – La Watchtower dal 1879 è stata colpevole di svariati provocati allarmi indicando date differenti della fine del mondo… e continua ancora a farlo, senza vergogna.
    – La watchtower è in guai giudiziari in vari stati del mondo per aver gestito male e occultato fino a qualche anno fà, migliaia di casi di #PEDOFILIA all’interno dell’associazione.
    SI POTREBBE MENZIONARE ALTRO, MA DOVREBBE ESSERE SUFFICIENTE PER CAPIRE COSA INTENDONO I RUSSI PER “ESTREMISMO”… Come si fa a pretendere il “diritto di professare la propria fede” se poi tale ORGANIZZAZIONE preclude il libero pensiero degli associati e le stesse libertà fondamentali dell’uomo?! Tutto questo è dimostrabile! siete proprio degli stolti a farvi ingannare dai MEDIA che tendono a far apparire la WATCHTOWER vittima di persecuzione religiosa! Buonismo a parte, la Watchtower manifesta gli estremi per essere denunciata al #CEDU (Corte europea dei diritti dell’uomo) per “violazione dei diritti umani”, “abuso di credulità popolare”, e ” negazione delle #libertà fondamentali”, presto o tardi, questo accadrà!

  2. CREDO CHE IL TUO GIUDIZIO E’ UN PO’ ECCESSIVO. HO DEI PARENTI TG. MA NON VIVONO COME DICI TU. ANZI. ALCUNE COSE CHE DICI SONO SONO VERE, MA LE PRESENTI SOTTO FALSA LUCE, O IN MODO SBAGLIATO. NON SO SE TU ERI UN TG E PER QUESTO PARLI IN QUESTO MODO, MA SE NON FOSSE TI CONSIGLIO DI APPROFONDIRE MEGLIO LA COSA. GASPARE.

LASCIA UN COMMENTO