“Oltre 40 nuovi vigili urbani di Bari, ormai da mesi, sono costretti a operare in condizioni di estremo disagio e con gravi difficoltà operative”. Al consigliere comunale Giuseppe Carrieri, attento ai problemi della città, non è passata inosservata la mancanza di equipaggiamento delle nuove leve della Polizia Locale di Bari.

“Sono dotati solo di un cappellino, una pettorina e un blocchetto per sanzioni e devono svolgere le identiche funzioni di tutti gli altri colleghi. Una condizione – incalza il consigliere – che pare dovrà perdurare sino a Luglio”.

“Prosegue, quindi, l’amministrazione sciatta e inefficiente del sindaco Decaro – continua – anche in tema di sicurezza urbana, delega che peraltro il Sindaco ha voluto tenere per sé sebbene non si curi di come vanno in giro ben 40 giovani neoassunti della Polizia Comunale”.

“Nessuna dotazione di sicurezza personale (radio, manette,etc) e nessuna divisa, per chi ha superato un concorso pubblico ed è ora pagato dal Comune di Bari. Ragazzi – aggiunge Carrieri – mandati per strada all’avventura, senza difese e precauzioni. Immeritato sia per loro che per la città che dovrebbero tenere sicura e ordinata”.

“In questa situazione – conclude il consigliere comunale – non posso far altro che denunziare questo modo di amministrare Bari e sopratutto ricordare che la sicurezza urbana deve essere una priorità in una città assediata da 14 clan criminali. Una priorità che per noi passa attraverso un Corpo di Polizia Locale efficiente, ben equipaggiato e tecnologicamente avanzato a garanzia della sicurezza dei cittadini e degli stessi operatori”.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here