Il balletto dentro e fuori il centrodestra e il centrosinistra dell’ex senatore, poi trombato, Massimo Cassano, continua a regalare piroette degne della migliore étoile di danza.

Cassano, lo stesso che si è seduto sullo scranno di Forza Italia in Consiglio Regionale, poi passato sulla poltronissima del sottosegretario coi governi Pd di Renzi e Gentiloni, ricandidatosi da figliol prodigo senza successo alle ultime politiche nelle fila di Forza Italia, annuncia che in assenza dell’investitura a candidato sindaco lascia ancora una volta Forza Italia e il centrodestra.

Per molti un ricatto politico a tutti gli effetti, per altri solo coerenza nell’attaccamento alla poltrona, per la serie ormai nota: Francia o Spagna purché se magna.

Emiliano, con il quale l’alleanza sarebbe già pronta, e poi Decaro in vista delle prossima elezioni comunali, non possono che gongolare e strofinarsi le mani, pur consci di poter avere al loro fianco un ballerino pronto ad un’altra eventuale piroetta nel caso di mancata riconoscenza elettorale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here