Dopo il caso di 10 ospiti colpiti da nausea, diarrea e vomito al “The Village” di Torre dell’Orso, con 3 persone finite in ospedale e una di queste ancora ricoverata, al Asl di Lecce ha deciso di sospendere per precauzione la preparazione in loco degli alimenti destinati alla ristorazione dei 700 ospiti.

Dopo l’ispezione dei Nas e i controlli del Gruppo Malattie a Trasmissione Alimentare (Mta), e del Sian, un team multidisciplinare che coinvolge anche veterinari e tecnici della prevenzione, facenti capo all’Asl, è stato infatti disposto il provvedimento di urgenza a tutela della salute pubblica, di sospensione dell’attività di ristorazione e preparazione pasti nella struttura fino a quando non saranno resi noti i risultati degli esami tossicologici effettuati su parte del cibo consumato dagli ospiti della struttura.

Il sospetto, si apprende da fonti investigative, è che l’intossicazione possa essere stata causata da un piatto a base di carne servito freddo. L’attività d’indagine sanitaria è proseguita anche stamattina. I dirigenti medici del Sian, stanno completando l’ascolto delle persone coinvolte, non solo quelle colpite da malessere ma anche quelle che non hanno accusato sintomi, così come previsto dal protocollo, in modo da individuare con precisione la tossina che ha scatenato la tossinfezione. I sintomi dell’intossicazione, salvo pochi casi particolari, si stanno fortunatamente risolvendo velocemente.

print

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here