È bastato un movimento brusco per mandare in frantumi la porta della cabina anti intrusione dell’autobus della serie 75, sulla linea 3 al quartiere San Paolo di Bari. La cabina che dovrebbe proteggere gli autisti del trasporto pubblico barese.

A mandarla in frantumi sarebbe stato accidentalmente lo stesso conducente del mezzo pubblico nel tentativo di raggiungere il passeggero esagitato che lo avrebbe importunato a lungo. Secondo una prima parziale ricostruzione dei fatti, pare che l’utente, un uomo di circa 60 anni noto per la sua irruenza, invitasse in malo modo il conducente a chiamare il numero verde aziendale al suo posto non riuscendo ad avere risposte.

Per raggiungere il conducente, il passeggero avrebbe superato la catenella sistemata nel periodo covid. L’aggressione verbale sarebbe stata veemente, tanto da creare un evidente stato di shock al conducente Amtab, rimasto a lungo in difficoltà respiratoria. Il dipendente Amtab è stato trasportato al pronto soccorso della Mater Dei per essere sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.

Sul posto sono giunti alcuni colleghi e i superiori del dipendente Amtab nell’attesa dell’arrivo dell’ambulanza del 118 e della Polizia. A consentire l’identificazione dell’uomo con il quale l’autista avrebbe avuto il diverbio sarebbe stata una passeggera del bus numero 3, scesa all’altezza del Giudice di Pace dopo la lite.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here