Cinque arresti per estorsione a un imprenditore olivicolo italo-svizzero di Brindisi, il blitz è scattato questa mattina, alle prime luci del giorno, in diverse località della Città Metropolitana di Bari.

Il Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi, con il supporto dei militari del Comando Provinciale di Bari e dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Puglia”, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal Gip presso il Tribunale di Bari.

Cinque persone sono finite in manette, tre in carcere e due agli arresti domiciliari, ritenuti responsabili, in concorso, di aver tentato di estorcere 50mila euro minacciando la vittima di distruggere gli ulivi della sua azienda e di fare del male ai suoi familiari.

Il titolare dell’impresa non si è fatto intimidire e ha sporto denuncia ai Carabinieri. Gli arrestati sono Giandonato Sciacovelli, 48enne di Bari, Michele Sciacovelli, 27enne di Bari, Giuseppe Dell’Aglio, 46enne di Polignano a Mare, Laura Colapietro, 37enne di Polignano a Mare, e Francesco Soloperto, 24enne di Bari.

In passato l’imprenditore aveva già subito una intimidazione, con l’incendio di tre ulivi secolari. Secondo quanto accertato, uno degli indagati era in possesso di due pistole.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here