Doveva essere una passeggiata tranquilla in compagnia del fidato amico a quattro zampe, ma in realtà si è trasformata in un incubo per Marco e il labrador Thor. I due, intorno alle 11.30 di ieri mattina, erano nei pressi della pineta San Francesco quando sono stati attaccati da un rottweiler.

“Eravamo su via Pietro Mascagni vicino al semaforo, all’incrocio di viale Mercantile, quando da lontano ho visto questo rottweiler proveniente dall’ingresso della pineta dove è presente il cartello dei lavori in corso – racconta Marco -. Ha incominciato a venirci incontro correndo. Il mio cane, percependo il pericolo, si è fatto indietro e per fortuna si è sfilato il guinzaglio”.

“Il molosso ha prima puntato me – spiega -, ma di istinto sono riuscito ad arrampicarmi sulla recinzione del residence alle spalle del semaforo. Dopo di che ha attaccato più volte il mio cane. Io non ho potuto fare altro che gridargli contro, ma non avendo oggetti contundenti come pietre bastoni o cose simili guardavo solamente impaurito”.

“Il mio cane – continua Marco – ha un anno ed è per fortuna veloce. Si è riuscito a liberare 2 volte ed ha corso verso casa nostra. Quando sono arrivato ho visto alcuni uomini del personale Amiu che avevano spaventato con i loro arnesi il rottweiler, una pattuglia di polizia locale che avevo visto e fatto segno che c’era bisogno di intervenire e il mio cane steso vicino al portone pieno di sangue”.

“Con l’aiuto della Polizia Locale – aggiunge –  è intervenuto l’accalappiacani, visto che non c’era traccia del padrone. Essendo senza microchip è stato portato in canile. Nel frattempo sono andato al veterinario per il mio cane che per fortuna ha solo delle ferite lievi, e poi io in ospedale sia per lo spavento sia per un dolore all’interno coscia”

“La vicenda – conclude Marco -, grazie anche ai social, è arrivata all’orecchio della consigliera Simona Quarto che ha sollecitato le autorità per tutte le verifiche del caso e per capire di chi fosse il cane lasciato libero”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here